PRUSA INNOVA LA STAMPA 3D (ancora una volta) - Nuova Prusa XL

Pubblicato il 22 nov 2021
visualizzazioni 29 835
0

Volevo dedicare un video a questo piccolo gioiello di macchina, perché anche se magari non l'avrò mai comunque ci dà un'interessantissima idea della direzione in cui si sta muovendo il futuro della stampa 3d!

Le migliori offerte per un maker: t.me/offerVolt

Cubbit: bit.ly/3mnBn1J

##########################################

SEGUIMI ANCHE SU INSTAGRAM!
overVoltOfficial

##########################################

Contatto commerciale/business: commercial@overvolt.tech
(non rispondo a richieste di aiuto per mail)

overVolt
overVolt
Commenti: 58  
  • T Cos

    T Cos

    Ciao, innanzitutto complimenti per i video che porti. Volevo chiederti, vorrei entrare nel mondo della stampa 3d. Ho un budget di 300/400€. La userei per fare statuine per d&d e altri oggetti come battery pack o altre cose di elettronica. Cosa mi consiglieresti tra filamento e resina ? Ho visto un paio di tuoi video sull'argomento ma non mi hanno convinto.

  • Alessio Marini

    Alessio Marini

    Concordo pienamente con l’analisi sul prezzo 👍 Poi mi fai morire dal ridere con i tuoi commenti tipo quello sull’enel 🍾🍾😂😂😂

  • Simone Cadore

    Simone Cadore

    Caio, ti seguo da un po' di tempo, e con i tuoi video ho iniziato ad appassionarmi alla stampa 3d e ho preso una Ender 3, però mi dà un piccolo problemino, quando faccio l'auto home degli assi, a volte l'asse z non si azzera correttamente, ad esempio, do il comando (che sia direttamente dalla stampante o da cura non cambia), capita che non si appoggi allo switch di fine corsa e quindi non si azzera, però è come se lo facesse, perché il comportamento dell'asse è uguale a quando tocca lo switch (comportamento normale: l'asse scende, si appoggia allo switch, risale lentamente, e poi scende lentamente appoggiandosi di nuovo allo switch e fermandosi, comportamento anomalo: stessa cosa, solo che non si appoggia allo switch, oppure a volte si appoggia, torna su piano, e tornando giù piano non si riappoggia allo switch), ti prego aiutami a risolvere questo problema, o chiunque legga questo commento e sappia come poterlo risolvere mi dia un contatto (Instagram, o anche la email) a cui poter mandare magari un video. Grazie in anticipo a chi risponderà.

  • Mattia Raggi Mattydrum

    Mattia Raggi Mattydrum

    Bravissimo, competente, molto chiaro in cio che tratti. Ci sono ancora btavi ragazzi! Complimenti 👋👍

  • MauroS

    MauroS

    Ciao, una curiosità, ma per caso utilizzi qualche software che taglia le pause nei video che registri? C'è questo effetto "scattoso" tra una pausa e l'altra del discorso che trovo fastidioso..

  • Luca Colcia

    Luca Colcia

    Ero a Praga l'altro giorno ed ho trascinato la mia ragazza fin davanti alla Prusa per fare una foto😂 oltretutto c'era lo showroom e siamo potuti entrare, il personale gentilissimo ci ha fatto vedere qualche stampante 🤣

  • Daniele Vezzoli

    Daniele Vezzoli

    Prima di Prusa c'era la reprap. Joseph ha cominciato migliorando proprio quella, poi è arrivata la i3.

  • auriborg

    auriborg

    bel video overvolt conosci il toolchange di e3d?, il toolchange di Prusa non serve a un nulla se non stampi materiali appositi

  • Bas Bas

    Bas Bas

    Comunque per il 2022 , io consiglerei caldamente stampanti 3d con doppio estrusore per facilitare l eliminazione dei supporti (con il filamento pva idrosolubule) che avvicina la qualita'' alle stampanti a resina. Lo posso dire dopo un mese di sperimentazione.......

  • cotrimar

    cotrimar

    Sta uscendo anche la nuova raised 3d pro 3! Che dovrebbe essere una bomba

  • Feder 73

    Feder 73

    Sei un piacevole passatempo Marco :-)

  • Simone Azzoni

    Simone Azzoni

    Vista la imprecisa spiegazione della cella di carico aggiungo qualche info: la cella di carico è un blocchetto metallico (nella sua forma più semplice un parallelepipedo) a cui sono collegate in punti opposti a metà della lunghezza resistenze variabili fatte da un cavo resistivo in una resina, sembrano due foglietti attaccati fondamentale. Colleghi un lato ad una base solida e l'altro lato al punto da pesare, le resistenze al centro varieranno in base a quanto si flette il blocchetto, si usano due resistenze opposte per eliminare ogni tipo di imprecisione data per esempio dal variare della singola resistenza al variare della temperatura. Quindi a due cavi colleghi il tuo generatore con normale corrente DC e nell'altro avrai un voltaggio che oscilla in base al carico.

  • Giaco

    Giaco

    Che spettacoloooooo

  • Coen Coen

    Coen Coen

    " prima di tutto ci fu il telaio . non ne so niente di telai da tessitura tanto meno di stampanti 3D, ma per tutto il tempo ho pensato alle mani veloci delle tessitrici sulle spole, sui fili, sui canali di trama e ordito fatti in ascisse e coordinate, e mi è sembrato di vederli stampare il progetto che quelle avevano spesso solo in testa. "

  • miky8714

    miky8714

    Anche la CR6-MAX ha la cella di carico sul nozzle

  • Gionatan Animobono

    Gionatan Animobono

    Di interessante trovo ci sia solo il piano di stampa, utilissimo per stampare materiali come ABS che warpa a bestia! Per il resto niente di così sensazionale!

  • michele epifanio

    michele epifanio

    gli assi linear costano molto di più però sono migliori le core xy sono molto precise e veloci non veloci come una delta.

  • Gioacchino Capizzi

    Gioacchino Capizzi

    Bel video 👍

  • Nino Bonaccorsi

    Nino Bonaccorsi

    Bella stampante si ! , rivoluzione no per nulla , innovazione ? ... uhm , iniziamo con calma , il piatto di stampa , comodo bello , ma troppo costoso , 16 mini "bed" da 9x9 cm tutti comandati singolarmente da un controller post sul bed ( su qualche video di nota ) , un po costoso , penso che sui 4200 euro ricopra una % .200-300 euro di bed , rispetto ai 50-60 che costa un piatto delle stesse dimensioni , poteva essere impostato come upgrade più che già a stock , poi toolchanger bellissima utile ma a quanto si è capito ancora prusa non ha un software stabile per farla funzionare , visto che non si vedo pezzi stampanti ma solo la movimentazione degli assi , in più visto che non ha un sonda per il probe ,io penso che al momento non hanno in mente di rilasciare nessun laser o mandrino , visto che sarebbe impossibile fare un probe senza sonda ( con un laser almeno ). per il resto si allontano per non dire proprio si slega completamente con open source , volendo o no , devi comprare i suoi pcb per ogni testina di stampa , la scheda di controllo è progettata con una parta simile al PCI dei pc. Bella la comprerei , si certo , ma come ho detto sopra alcune cose ancora sono del dubbio , io esempio spero che facciano un passo indietro e utilizzino il REVO di e3d come estrusore visto che è più veloce nel cambio ugello. La tool changer di e3d , che è la prima e sola al momento "REAL TOOLCHANGER" sul mercato , in confronto sembra un low budget adesso.

  • Fabio Tiozzo

    Fabio Tiozzo

    Recensirai la prusa mini+ ed prusa i3 ?